ISTITUTO COMPRENSIVO "G. C. PAROLARI"

VENEZIA - ZELARINO

TEL. 041907608 EMAIL. veic82700q@istruzione.it

La comunitá scolastica

La scuola è luogo di formazione e di educazione mediante lo studio, l'acquisizione delle conoscenze e lo sviluppo della coscienza critica.
La scuola è una comunitá di dialogo, di ricerca, di esperienza sociale, informata ai valori democratici e volta alla crescita della persona in tutte le sue dimensioni. In essa ognuno, con pari dignitá e nella diversitá dei ruoli, opera per garantire la formazione alla cittadinanza, la realizzazione del diritto allo studio, lo sviluppo delle potenzialitá di ciascuno e il recupero delle situazioni di svantaggio, in armonia con i principi sanciti dallaCostituzione e dalla Convenzione internazionale sui diritti dell'infanzia fatta a New York il 20 novembre 1989 e con i principi generali dell'ordinamento italiano.

La comunitá scolastica, interagendo con la piú ampia comunitá civile e sociale di cui è parte, fonda il suo progetto e la sua azione educativa sulla qualitá delle relazioni insegnante-studente, contribuisce allo sviluppo della personalitá dei giovani, anche attraverso l'educazione alla consapevolezza e alla valorizzazione dell'identitá di genere, del loro senso di responsabilitá e della loro autonomia individuale e persegue il raggiungimento di obiettivi culturali ed educativi adeguati all'evoluzione delle conoscenze e all'inserimento nella vita attiva.

La comunitá scolastica, pone come valori essenziali la libertá di opinione ed espressione, la libertá religiosa ed il rispetto reciproco di tutte le persone che la compongono, quale che sia la loro etá e condizione, rifiutando ogni barriera ideologica, sociale e culturale.

Diritti

L' alunna/o ha diritto ad una formazione culturale che rispetti e valorizzi, anche attraverso l'orientamento, l'identitá di ciascuno e sia aperta alla pluralitá delle idee. La scuola persegue la continuitá dell'apprendimento e valorizza le inclinazioni personali degli studenti.
La comunitá scolastica promuove la solidarietá tra i suoi componenti e tutela il diritto dello studente alla riservatezza.
L' alunna/o ha diritto di essere informato sulle decisioni e sulle norme che regolano la vita della scuola.
L'alunna/o ha diritto ad una valutazione trasparente e tempestiva, volta ad attivare un processo di autovalutazione che lo conduca a individuare i propri punti di forza e di debolezza e a migliorare il proprio rendimento.
Nei casi in cui una decisione influisca in modo rilevante sull'organizzazione della scuola possono essere consultati gli studenti della scuola media e/o i loro genitori.
Le attivitá didattiche curricolari e le attivitá aggiuntive facoltative sono organizzate secondo tempi e modalitá che tengono conto dei ritmi di apprendimento e delle esigenze di vita degli studenti.
Ogni alunna/o ha diritto al rispetto della vita culturale e religiosa della comunitá alla quale appartiene. La scuola promuove e favorisce iniziative volte all'accoglienza e alla tutela di ogni lingua e cultura e alla realizzazione di attivitá interculturali.

La scuola si impegna a porre progressivamente in essere le condizioni per assicurare:
a) un ambiente favorevole alla crescita integrale della persona e un servizio educativo - didattico di qualitá;
b) offerte formative aggiuntive e integrative ;
c) iniziative concrete per il recupero di situazioni di ritardo e di svantaggio nonché per la prevenzione e il recupero della dispersione scolastica;
d) la salubritá e la sicurezza degli ambienti, che debbono essere adeguati ad ogni alunna/o anche diversamente abile;
e) la disponibilitá di un'adeguata strumentazione tecnologica;
f) servizi di sostegno e promozione della salute e di assistenza psicologica.

La scuola riconosce ad ogni alunna/o il diritto:
a) di essere rispettata/o come persona da tutti gli adulti che operano nella scuola;
b) di essere ascoltata/o;
c) di essere aiutata/o;
d) ad un intervallo e attivitá ludico-ricreative;
e) di non avere eccessivi compiti da fare a casa e possibilmente nessun compito dal Sabato al Lunedí;
f) ad avere cartelle adeguate come peso alla sua struttura fisica.

Doveri

L'alunna/o è tenuta/o a frequentare regolarmente le attivitá scolastiche e ad assolvere assiduamente agli impegni di studio.

L'alunna/o è tenuta/o ad avere nei confronti del capo d'istituto, dei docenti, del personale tutto della scuola e dei propri compagni lo stesso rispetto, anche formale, che richiede per se stessa/o.

Nell'esercizio dei loro diritti e nell'adempimento dei loro doveri gli alunni/e sono tenuti a mantenere un comportamento corretto, anche nell'abbigliamento, rispettoso delle regole stabilite dalla comunitá scolastica ed esplicitate nel patto formativo.

L'alunna/o è tenuta/o ad osservare le disposizioni organizzative e di sicurezza dettate dai regolamenti dell'Istituto Comprensivo.

L'alunna/o è tenuta/o ad utilizzare correttamente le strutture, i macchinari e i sussidi didattici e a comportarsi nella vita scolastica in modo da non arrecare danni al patrimonio proprio, altrui e della scuola.

L'alunna/o condivide la responsabilitá di rendere accogliente l'ambiente scolastico e averne cura come importante fattore di qualitá della vita della scuola.

L'alunna/o è tenuto a rispettare gli interventi educativi mirati ed i provvedimenti disciplinari presi nei suoi confronti secondo le norme contenute nel Regolamento Disciplinare dell'Istituto Comprensivo.

Patto Educativo di corresponsabilitá

All'inizio dell'anno scolastico è richiesta la sottoscrizione da parte dei genitori di un Patto Educativo di corresponsabilitá, finalizzato a definire in maniera dettagliata e condivisa diritti e doveri nel rapporto tra scuola, studenti e famiglie.

La procedura di sottoscrizione, di elaborazione e revisione condivisa del Patto Educativo di corresponsabilitá è disciplinata dal Regolamento d'Istituto.

Nell'ambito delle prime due settimane di inizio delle attivitá didattiche, la scuola pone in essere le iniziative piú idonee per le opportune attivitá di accoglienza dei nuovi studenti, per la presentazione e la condivisione dello Statuto delle Studentesse e degli Studenti, del Piano dell'Offerta Formativa, dei Regolamenti d'Istituto e del Patto Educativo di corresponsabilitá.